La riduzione - Corso di Ceramica Raku - ArteRaku.it

La riduzione Raku

La riduzione raku

La riduzione è il momento della lavorazione più emozionante e spettacolare, dove il caso, accompagnato dalla nostra conoscenza ed esperienza, ci permetterà di ottenere pezzi dalla sorprendente bellezza con superfici ricche di sfumature, riflessi metallici ed iridescenze.

Il Raku moderno, così come lo conosciamo oggi, è diverso rispetto al Raku inventato in Giappone più di 5 secoli fa, infatti i ceramisti giapponesi, al momento della fusione degli smalti, estraevano il pezzo dal forno e lo lasciavano raffreddare all'aria o immergendolo in acqua.

Oggi, invece, dopo l'estrazione si sottopone il pezzo ad una forte riduzione mettendolo immediatamente in un contenitore riempito in parte con segatura (vd. figura) o altro materiale combustibile come foglie secche, carta, ecc., dopo di che si chiude ermeticamente con il coperchio e si lascia raffreddare.


La riduzione raku

Si può variare la riduzione aprendo in parte il coperchio (in questo caso prestate la massima attenzione al ritorno di fiamma); inoltre si può "bloccare"  la riduzione stessa  immergendo l'oggetto in acqua.


La riduzione raku

Per ottenere splendidi lustri metallici occorre aggiungere al nostro smalto circa il 2% di nitrato d'argento (come descritto nella sezione colori di questo corso) e porre immediatamente il nostro pezzo in riduzione dopo l'estrazione.

La temperatura di estrazione è attorno ai 1000°C, ma se non avete a disposizione una termocoppia ("termometro" usato per rilevare la temperatura all'interno del forno) potete regolarvi guardando la superficie dello smalto e il colore dell'interno del forno: uno smalto è "maturo" quando la superficie risulta "bagnata" e il colore dell'interno del forno è di un arancio chiaro intenso e molto luminoso. 

Se volete costruirvi un forno raku, trovate nella sezione forni 2 semplici progetti.

Attenzione: questi forni raggiungono i 1000°, prestate la massima attenzione durante la cottura.

Lavorate in spazi aperti;
utilizzate gli appositi attrezzi (maschere, guanti, ect.)
adottate le necessarie misure di sicurezza.

Corso Raku

Sostieni ArteRaku.it

Se hai trovato utili queste pagine e vuoi darci un segno della tua riconoscenza offrici il caffè.
Clicca sulla tazzina, potrai fare una donazione attraverso PayPal.
Grazie per aver supportato ArteRaku.it

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list