ArteRaku.it - As You Like It di Massimo Pastore - sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee

As You Like It di Massimo Pastore

sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee  dal 09/05/2015 al 07/06/2015

Marte - Mediateca Arte Eventi Corso Umberto I - 137 Cava de'Tirreni (SA)


As You Like It di Massimo Pastore AL MARTE LE OPERE FOTOGRAFICHE DI MASSIMO PASTORE
AS YOU LIKE IT - a cura di Antonio Maiorino Marrazzo

Sotto il Matronato della Fondazione Donna Regina per le Arti Contemporanee 2015
Nuovo appuntamento per la sezione espositiva del MARTE "Close Up" incentrata sull'arte fotografica e realizzata in collaborazione con la Galleria PrimoPiano di Napoli. Il Marte, officina culturale di Cava de' Tirreni, ospiterà dal 10 maggio al 7 giugno 2015 la personale di Massimo Pastore “As You Like It” a cura di Antonio Maiorino Marrazzo.
Il vernissage è fissato per sabato 9 maggio alle ore 18.30. Partner dell'evento Officina Italiana Design. La Mostra si svolge sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee 2015 - il programma di patrocinio della Fondazione e del museo Madre volto al riconoscimento e alla promozione di progetti culturali o artistici realizzati nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e Molise.
Nell’opera fotografica As you like it di Massimo Pastore - al MARTE con un allestimento site specific e una selezione di 40 stampe fotografiche in bianco e nero di piccolo e medio formato - le immagini fotografiche si riappropriano di una propria autonoma identità, come nella volontà dell’artista che le ha create pensando a un soggetto che sceglie la sua forma e il suo enunciato.
L’idea che ha dato l’avvio a questo progetto è il soggetto che deve raccontare di sé o di sé immaginare la relazione con lo spazio che vive, con se stesso, con il mezzo fotografico, con l’artista. “Come ci comportiamo quando veniamo sedotti dalla libertà (vigilata) di essere protagonisti e co-autori?” si chiede Anita Pepe nel testo critico di questo progetto e continua: “I criteri concordati dovrebbero rassicurarci, ma sappiamo ancora scegliere non tanto il modo in cui vogliamo essere rappresentati, quanto quello che ci rappresenta?”. I soggetti possiedono la libertà di agire e di confrontarsi, di trasformarsi o di rivelarsi, con il solo obbligo di farlo in un preciso perimetro che l’artista loro impone. In questo processo il divenire si colora sempre di una nuova dialettica in cui l’immagine diventa sintesi di un principio d’identità. Un play del quale nessuno conosce la trama e che si misura con l’intelletto e la ragione, con la fantasia e la realtà.
Massimo Pastore ha chiesto ai suoi soggetti di farsi ritrarre prevalentemente in una fase di sospensione della vita, in un luogo dove i rapporti sono rarefatti dal tempo del vacare, dal nuovo paesaggio e da una condivisione insolita dell’esistenza di un posto al quale non appartengono ma che è pure loro nella surreale ‘proprietà temporanea’ dei luoghi che sono dei viaggiatori. Ecco allora la sfida: “Come piace a voi, come voi volete, come meglio vi aggrada”, salvo poi disinnescare il linguaggio degli interlocutori nell’affascinante gioco dove i soggetti stessi si firmano con una parola o una frase che diventa titolo dell’opera fotografica, dando vita ad una narrazione circense, dove ciascuno e ognuno disegna il proprio ruolo.

Per Ulteriori Informazioni alla Stampa
JaG communication / Ufficio Stampa MARTE S.r.l.
089 9952614 /press@jagcommunication.com
Contact Gilda Camaggio



Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list