ArteRaku.it - Pastorello - Salve Maria - a cura di Alberto Zanchetta

Pastorello - Salve Maria

a cura di Alberto Zanchetta  dal 30/06/2009 al 12/07/2009

  Nuoro (NU)


Pastorello - Salve Maria Per la sua prima personale al MAN di Nuoro, Pastorello (Sassari, 1967) ha concepito un
corpus di opere il cui concept nasce da una rilettura dei Vangeli Apocrifi, più precisamente
dalla morte e dall’assunzione in cielo della Vergine Maria. Per l’occasione l’artista ha scelto di
dipingere dei paesaggi boschivi e delle selve oscure che si aprono a visioni celestiali, in
un’ascesa intrisa di mistero. Le forme, evocate secondo pochi tratti distintivi, ricorrono a
volumi primari e a una struttura compatta che si richiama alla tradizione aulica; gli intrecci
di colore, che ricordano dei rizomi arborei così come una surrettizia gesture painting, fanno da
preambolo alla figura della Madonna – sdoppiata nell’immagine redentrice della Regina del
mondo, bella, ricca e fertile (Madonna delle Grazie), e all’opposto in quella di una donna umile,
povera e fragile (Madonnina) – che diventa una presenza concreta e allo stesso tempo eterea.
Le Madonne tardo-gotiche e del primo Rinascimento assurgono qui a una dimensione irreale
e metafisica; diventano figure e-statiche, fasciate in vesti seriche, rese con una semplice, quasi
disarmante, volumetria. L’astrazione, l’essenzialità, la staticità di queste opere fanno parte di
un grande immaginario che rilegge la storia dell’arte, con uno sguardo che si trattiene alla
presenza di Giotto, Beato Angelico, Simone Martini, Masaccio, Paolo Uccello. La grande
tradizione della pittura italiana viene rivisitata dall’artista in chiave assolutamente
contemporanea, facendovi confluire la propria ricerca artistica (dalle pitture atomistichecosmiche
degli anni ’90 ai bestiari/abbecedari della decade successiva, fino alle “spose” e ai
“bambini” degli anni più recenti, che sono tutte allo stesso modo un «tentativo di dire cose
semplici, un atto di fede nei confronti del mondo»).
Pastorello concepisce la pittura e i soggetti «potenzialmente capaci di diventare qualsiasi
cosa senza impedimenti morali». Proprio come un diamante, la sua opera ha in sé una grazia
e una purezza cristallina che si riverbera in un’infinità di sfaccettature. Visionario, intimo,
poetico, rivoluzionario, la pluralità dell’artista riesce a trasfondere nelle opere una carica
suggestiva, in cui i misteri della fede e il senso panico dell’umanità giungono ad un viaggio di
conoscenza. Un viaggio che mixa abilmente la bidimensionalità dei grandi maestri del
passato, gli accorgimenti spaziali dell’illustrazione e i colori stranianti del mondo ludico-pop.
Il mezzo per dare forma a queste alchimie mentali è la sola pittura che, stesa con pazienti e
meticolose velature, dà vita a una realtà complessa, a un universo iper-iconico.

30.06 — 12.07.2009
Inaugurazione: MAN, Nuoro, 30 giugno 2009 ore 19:00

MAN_Museo d'Arte Provincia di Nuoro
via Satta, 27. 08100 Nuoro tel.+0039 0784 252110
orari 10:00 - 13:00 / 16:30 - 20:30 lunedi chiuso
info@museoman.it - www.museoman.it






Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list