ArteRaku.it - Gianluigi Bianchi - un espressionista fiabesco

Gianluigi Bianchi

un espressionista fiabesco  dal 28/02/2009 al 13/03/2009

  Carimate (CO)


Gianluigi Bianchi A Carimate (CO), presso il Salone Civico del Torchio, dal 28 febbraio fino al 13 marzo, saranno esposti 70 tra oli su tela, tempere, acquerelli, carboncini, chine e matite del pittore milanese Gian Luigi Bianchi (1912-1973), recentemente riscoperto da un lungo oblio durato circa 40 anni. Un paziente lavoro di censimento e relativa analitica catalogazione, condotti dallo storico e critico d’arte Dorian Cara, e il restauro delle stesse ad opera di Antonella Ferrari del Centro per la Conservazione delle Opere d’Arte, su più di 500 opere, ha messo in luce una straordinaria produzione artistica che, attraverso uno stile pittorico figurativo, teso alla ricerca di cromie forti e contrastanti, influenzate dall’espressionismo di Ensor e dai fiabeschi temi di Chagall.
Nel suo percorso artistico, la cui formazione avvenne presso il maestro Aldo Carpi, emerge l’attenta e costante indagine dell’animo umano nelle sue pieghe più intricate, il tormento interiore, talvolta lacerante, espresso in fantasmi di Morte, in “allegre” e fluttuanti danze macabre, con segni diabolici provenienti dal cielo, in maestosi Giudizi divini, temi questi espressi attraverso un monito di redenzione per se stesso e per gli altri, gridato con terrore apocalittico e con accessi cromatismi.
D’altra parte, l’iter creativo è ispirato dai paesaggi del levante ligure dove, nei lunghi soggiorni, ha ritrovato quella serenità al di là del dramma esistenziale in un riscatto dell’anima, e in una ricerca semplice della purezza del quotidiano, attraverso la natura, le vedute collinari primaverili, le tradizioni religiose, i ritratti di parenti e amici e la curiosità per i relax di bagnanti al mare: puntuali suoi temi d’ispirazione.
Nell’artista, la stesura della materia pittorica, tramite per il sogno, i colori vivaci, più spesso violenti, sono la dichiarazione allarmata sullo stato del mondo, del disfacimento morale e di una concreta esigenza di salvazione.
Sofferenza interiore e conseguente riflessione sull’umano, generano da una parte figure macabre dalle sinuosità seducenti e proiezione di una realtà celata ma drammaticamente presente e dall’altra meditativa catarsi, ricercata nelle confortanti e sicure immagini della natura insieme ai propri cari. L’artista svela così l’essenza di quel male che, con dolcezza, fa danzare tutte le cose.
Gian Luigi Bianchi
un espressionista fiabesco
Carimate (Como)
Salone Civico del Torchio – Piazza Castello
Inaugurazione: sabato 28 febbraio 2009 h. 18.30
28 febbraio - 13 marzo 2009 Orari: Martedì - Venerdì 14.30 – 19.00, Sabato e Domenica 10.00 – 19-00, Lunedì chiuso
Info: Biblioteca Civica di Carimate Tel / Fax +39 031 791717 e-mail biblioteca@comunecarimate.it




Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list