ArteRaku.it - VINCENZO CARDASCIA "METAFORE DEL NON DETTO" - “......nelle sue opere l’artista metaforizza anche il non detto.......”

VINCENZO CARDASCIA "METAFORE DEL NON DETTO"

“......nelle sue opere l’artista metaforizza anche il non detto.......”  dal 05/10/2008 al 15/10/2008

  Bari (BA)


VINCENZO CARDASCIA METAFORE DEL NON DETTO "METAFORE DEL NON DETTO"
“......nelle sue opere l’artista metaforizza anche il non detto.......”
FRIDA ARTE Galleria d'Arte Contemporanea, Bari
Piazza Giuseppe Massari 16 (70122)
+39 0805210361 (tel), +39 3356232835 (tel)
frida.arte@virgilio.it

presenta l'artista di Santeramo in Colle Vincenzo Cardascia
Vernissage domenica 5 ottobre 2008 ore 19,00 aperta sino al 15 ottobre,
presenterà il critico d’arte Lello Spinelli
sarà presente lo scenografo Massimo Nardi
con la collaborazione del COMUNE DI BARI-CENTRO STUDI EUROPEO SPINELLI-PENSIERO&ARTE-ILSITODELL'ARTE-


La mostra rimarrà aperta sino al 15 ottobre 2008 presso la sede della galleria in Piazza Giuseppe Massari 16- Bari
orari : 10 -13 17 - 20,30 Ingresso gratuito

Due parole....................................

Vincenzo Cardascia, pugliese, nato a Basilea Svizzera vive a Santeramo in Colle (Ba) classe 1966, attesta quanto più volte ho avuto modo di avvertire e cioè che da parte di molti artisti anche meridionali appartenenti cultura figurativa italiana si avverte prepotentemente il bisogno di scoprire/riscoprire la figura umana.
Una scoperta, questa di Cardascia, i cui moduli espressivi, in nuce già manifestavano una piena aderenza a quanto, intorno a lui, andava ricostituendosi nel pur scomposto e discontinuo, assai spesso stravagante e stagionale linguaggio artistico.
La struttura di queste sue prime opere lette, complice il comune amico Massimo Nardi, pittore-scenografo di rara sensibilità ed onestà intellettuale, nel suo studio articolata su di un segno ed un colore sensuale, si avvale di una lenta escavazione della figura umana surriscaldata da una sorta di ansia drammatica per il presente e il futuro dell’uomo.
I suoi, uomini o donne che siano, emergono sulla tela senza compiacenze esibizionistiche ma pregne di una carica emozionale che trasuda nell’intera e per l’intera superficie a metaforizzare anche il “non detto” con una coerenza linguistica affidata ad una limpida enunciazione del soggetto.
Un pittore Cardascia che, muovendosi già abbastanza scorrevolmente lungo questo “percorso” (la figura umana) con estrema responsabilità posso considerare artista di “promettenti” ed “autonomi” risultati espressivi anche per l’illuminazione fantastica che accompagna la stessa comunicativa con il fruitore.
Lello Spinelli





Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list