ArteRaku.it - “I Campi del dolore “ - Immagini dai campi di Dacau,Mauthausen, Auschwitz

“I Campi del dolore “

Immagini dai campi di Dacau,Mauthausen, Auschwitz  dal 27/01/2007 al 10/02/2007

   ()


&I Campi del dolore & Officine Fotografiche Ass. Culturale
dal 27 Gennaio al 10 Febbraio 2007
“I Campi del dolore “
Immagini dai campi di Dacau,Mauthausen, Auschwitz
Foto di Emilio D’Itri


“I campi del dolore” è un racconto per immagini realizzato nei campi di sterminio di Dacau, Mauthausen, Auschwitz nell’estate 2005 in occasione dei 60 anni dalla liberazione dei Campi


Il motivo di questo viaggio è da ricercare sicuramente nel mio desiderio di affrontare una delle pagine più crudeli della storia recente. Da sempre attraverso i racconti, le immagini dei film e le testimonianze ho sentito la voglia di comprendere, di capire, e soprattutto di non far dimenticare, attraverso le immagini, quello che 60 anni fa veniva alla luce. Difficile spiegare le sensazioni che ho provato nell’attraversare i Lager, sicuramente un senso di smarrimento, di incredulità, un pensiero forte e la domanda: come può l’uomo che si reputa uomo aver organizzato una simile macchina di morte? E’ stato un peregrinare muto, in silenzio con gli occhi a fissare tutto quello mi circondava, mentre dentro di me mille domande trovavano spazio e le risposte le cercavo osservando, toccando con mano, respirando i profumi, ascoltando il rumore del vento tra le foglie e cercando per un momento di essere vittima e testimone di quegli anni. Ho provato ad ascoltare le grida di dolore, ad immaginare le mani tremanti delle vittime dei campi, i loro passi incerti, i loro sguardi persi nel vuoto attraverso finestre che affacciavano nel nulla, e ho cercato di dare vita a queste sensazioni fotografando gli oggetti, le mura graffiate, gli alberi, le baracche, i letti, che ora non sono solo elementi, ma testimoni e compagni della loro morte.“I campi del dolore”, così, vuole essere un grido per non far dimenticare rivolto a quegli uomini che oggi pensano che tutto è passato e alle generazioni future; vuole essere un tributo a quelle popolazioni, prima fra tutte quella Ebraica, che hanno pagato con il sangue la follia dell’essere umano; e vuole anche essere una preghiera per il riaffermarsi della vita, perché tutto questo non accada mai più.

Che uomo è quello che non ha più un’anima da mostrare, che uomo è, l’uomo che si è macchiato della presunzione di cancellare l’anima altrui.



Officine Fotografiche Ass. Culturale
Via Casale de Merode 17° - Roma
Dal 27 Gennaio al 10 Febbraio 2007
Dal Lun al Ven 16:30 – 19:30 Sabato 10:00 13:00
Ingresso Libero
INFO:www.officnefotografiche.org – of@officinefotografioche.org




Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list