ArteRaku.it - LA NOTTE DEI MUSEI alla GAMC - BAU presenta VIPCANCRO sonorizza WAXWORKS + IL MUSEO ILLUMINATO

LA NOTTE DEI MUSEI alla GAMC

BAU presenta VIPCANCRO sonorizza WAXWORKS + IL MUSEO ILLUMINATO  dal 19/05/2012 al 19/05/2012

  Viareggio (LU)


LA NOTTE DEI MUSEI alla GAMC LA NOTTE DEI MUSEI alla GAMC
BAU presenta

VIPCANCRO sonorizza WAXWORKS
+ IL MUSEO ILLUMINATO

Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani”
Palazzo delle Muse | Piazza Mazzini | Viareggio
sabato 19 maggio 2012 | ore 21.00-23.00 | ingresso libero

Nell’ambito del progetto europeo La Notte dei Musei, sabato 19 maggio dalle ore 21.00 la GAMC di Viareggio in collaborazione con BAU associazione culturale presenta il gruppo di sperimentazione elettroacustica VipCancro nella sonorizzazione dal vivo di Waxworks o Il gabinetto delle figure di cera, film muto del 1924 di Paul Leni.
In tributo al più originale esponente italiano dell’arte espressionista, le sale del museo intitolato a Lorenzo Viani si animano con le immagini di un capolavoro del cinema espressionista tedesco e coi suoni di una delle più apprezzate formazioni di musica elettronica del panorama nazionale contemporaneo.
Andrea Borghi (basso) | Alberto Picchi (elettronica) | Nicola Quiriconi (voce) | David Paolinetti (percussioni) | Lorenzo Galli (contrabbasso)

Nella stessa serata, sulla facciata del museo, negli spazi della GAMC e nell’ampio cortile interno, alcuni artisti e filmmaker invitati da BAU effettuano proiezioni, video installazioni e performance luminose, trasformando il Palazzo delle Muse in una grande “lanterna magica”.
Vittore Baroni - Lt.Murnau’s Nachtlicht, installazione | Maicol Borghetti - The Long Sundown, installazione/proiezione | GianLuca Cupisti - L’alba di Plutarco, proiezione | Gabriele Dini - Harmony, installazione | Carlo Galli - My Dog, video-installazione in collaborazione con Maicol Borghetti | Bruno Larini - Innesto Lirico, proiezione da tv satellitare | Playnucleoperativociboproiettato - Playnucleoperativociboproiettato, performance | Tatiana Villani - 2012, video-proiezione


Informazioni:
GAMC - Viareggio
tel. 0584 581118
www.gamc.it
gamc@comune.viareggio.lu.it

BAU Associazione Culturale
www.bauprogetto.net
info@bauprogetto.net


La Notte dei Musei, col patrocinio dell’Unesco e del Consiglio d’Europa, è un evento che coinvolge ogni anno oltre quaranta paesi europei. Ad esso aderiscono i maggiori musei civici e privati, biblioteche d’arte ed aree archeologiche, aprendo gratuitamente i loro spazi nella notte tra il 19 e il 20 maggio ed offrendo speciali iniziative, spettacoli ed animazioni a carattere culturale. www.lanottedeimusei.it


VipCancro (che si esibisce alla Notte dei Musei con formazione inedita e ampliata per l’occasione) è un quartetto di sperimentazione elettroacustica composto da Andrea Borghi (basso), Alberto Picchi (elettronica), Nicola Quiriconi (voce) e Filippo Ciavoli Cortelli (percussioni). Ispirandosi alla musica di ricerca e d'avanguardia e avvalendosi degli strumenti della tradizione noise-ambient-industrial (voci trattate, basso mono tono, percussioni, oscillatori, nastri, laptop ed effetti a pedale), il gruppo esplora i concetti di continuum e drone music. I primi due album della formazione di Pietrasanta, Xax (2009) e Tropico (2010), hanno ricevuto consensi entusiastici da testate musicali specializzate quali Blow Up e Rumore, mentre nel suo sito Head Heritage il musicista e saggista britannico Julian Cope ha speso parole lusinghiere per questo “eccellente quartetto toscano, estremamente personale”. Membri del gruppo hanno fondato nel 2008 l'etichetta discografica Lisca Records, con la quale pubblicano materiale proprio e di artisti affini, con nomi noti della scena sperimentale nazionale ed internazionale. A breve è prevista l'uscita del terzo album. www.liscarecords.com

Il gabinetto delle figure di cera (Waxworks nel titolo inglese) del pittore e cineasta Paul Leni è ambientato come Il gabinetto del dottor Caligari in un luna park. Un giovane poeta ha il compito di illustrare con suoi racconti le vicende dei personaggi di un museo delle cere ambulante. Il film si compone di tre episodi ambientati in epoche diverse: nel primo lo sceicco Harun al-Rashid tenta di conquistare la bella e capricciosa moglie di un fornaio; nel secondo il sanguinario Ivan il Terribile teme di essere avvelenato dal suo fabbricante di veleni e ne ordina l’eliminazione, ma rimane vittima della propria crudeltà; la terza storia è invece un incubo del poeta, in fuga assieme alla bella Eva tra le attrazioni della fiera inseguito da Jack lo Squartatore. In un crescendo che passa da un carattere comico/fiabesco ad un registro cupo e onirico, il film rivela la grande abilità di scenografo di Leni ed ha tra gli interpreti due tra gli attori più carismatici del cinema tedesco dell’epoca, Emil Jannings e Conrad Veidt.

BAU, associazione culturale no profit, nasce nel 2004 a Viareggio ad opera di un gruppo di artisti e curiosi attenti ai multiformi aspetti della cultura del nostro tempo. Grazie a una rete diffusa e in costante espansione di contatti, il progetto si materializza ogni anno in una rivista d’autore a tiratura limitata, BAU Contenitore di Cultura Contemporanea, un’originale “scatola” con contributi di numerosi autori internazionali. La rete operativa di BAU si esprime anche nella progettazione di mostre, convegni, rassegne ed eventi, organizzati in spazi istituzionali (biblioteche, gallerie, musei) ed in luoghi atipici.
www.bauprogetto.net

Vittore Baroni - Lt.Murnau’s Nachtlicht, 2012, installazione
Nato a Forte dei Marmi nel 1956, vive e lavora a Viareggio dove cura l’archivio multimediale E.O.N. Dai Settanta è attivo nel circuito planetario della Mail Art, promuovendo mostre, pubblicazioni, incontri e progetti incentrati sulle culture di rete. Si occupa di critica musicale per il mensile Rumore, di cui è co-fondatore, collabora inoltre a riviste di letteratura, grafica e arte contemporanea. Dal 1991 fa parte del gruppo musicale Le Forbici di Manitù. Nel 2004 è tra i fondatori dell’associazione culturale BAU. vittorebaroni@alice.it

Maicol Borghetti - The Long Sundown, 2012, installazione/proiezione di un tramonto lungo 114 minuti e 45 secondi.
Tramonto m sing (pl: tramonti); (astronomia) lo scomparire di un astro dietro l'orizzonte; (per antonomasia) il tramontare del Sole; (senso figurato) l'insieme dei fenomeni luminosi che accompagnano il tramontare del Sole; (senso figurato) declino, conclusione, crepuscolo.
Collaboratori: Beatrice Bertola Light Designer, B&B service. Sonorizzazione: Maurizio Bottazzi.
Maicol Borghetti nasce il 31 dicembre 1976 a Pietrasanta (Lu). Opera inizialmente nel campo della fotografia e dell’immagine, sperimentando con pellicole e macchine fotografiche, dalla prima automatica degli anni Ottanta, alla Nikon 35mm, utilizza macchine vintage come la russa Moskva 5 fino alla realizzazione di più complessi progetti fotografici con Hasselblad Flexbody e successivamente anche in digitale. Firma la regia di documentari e cortometraggi, negli anni acquisisce approfondite conoscenze anche nella grafica 3D. Immagini, grafica, design, progettazione 3D, scultura, cortometraggi di ricerca, istallazioni e molteplici altri interessi rappresentano il costante nutrimento per soddisfare la sua innata necessità espressiva. info@studiosumatra.com - www.maicolborghetti.com - www.studiosumatra.com

GianLuca Cupisti - L’alba di Plutarco, 2012, videoproiezione
Il lavoro nasce dal testo di una poesia ispirata alla figura di Plutarco, scrittore e filosofo greco antico, fortemente legato alla filosofia platonica. Il video, dove i flussi incrociati delle onde marine richiamano alla memoria un clima di perduta età dell'oro, tenta di restituire quell'ideale di bellezza, patrimonio della grande civiltà greca. Il mare, all'inizio magma quasi distruttivo, placa gradualmente le sue tinte fino a farsi chiaro e trasparente per leggere i versi del testo poetico che appare in sovrimpressione e il volto di Plutarco che si dissolve in una luce albeggiante.
GianLuca Cupisti nasce nel 1954 a Viareggio, la sera del 19 luglio alle 23:30. Da allora è attivo sullo sterminato territorio dell'arte, in varie e mutevoli vesti, che lo hanno portato ad esplorare gli abissi della mente e all'ascolto del corpo, in tutte le sue più intime, infinite sfumature. Propende verso la luce, con lo sguardo aperto all'orizzonte. giovanniluca.cupisti@fastwebnet.it

Gabriele Dini - Harmony, 2011, installazione
Lavoro finanziato dall'Accademia di Belle Arti di Carrara e dal reparto di radiologia dell'ospedale civico di Carrara. Quattro diafanoscopi retroilluminano quattro lastre radiografiche rappresentanti cervello, cuore, seno e fegato umano. Su ogni lastra viene descritto il flusso di rame all'interno del corpo umano nelle zone di maggiore concentrazione, congelandone un particolare andamento armonioso e mettendone in luce le proprietà elettro-chimiche. Al cervello è stata assegnata una texture organica rappresentante una fitta elica di neuroni, nel cuore si segue la frequenza d'onda del battito cardiaco, nel fegato dei frattali generati casualmente e nel seno materno viene ripresa una serie di scariche elettromagnetiche.
www.gabrieledini.com

Carlo Galli - My Dog, 2012, video-installazione, in collaborazione con Maicol Borghetti
Nato a Pietrasanta nel 1981. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, dove consegue l’abilitazione all’insegnamento di scultura. Partecipa con il Comune di Viareggio al progetto QUADRO, per l’allestimento di un laboratorio artistico a Cuba. Primo classificato all’esposizione Extempore 2001 (Simposio delle Accademie di Belle Arti d’ Europa) nel comune di Suvereto (LI). Nel 2003 tiene una personale presso la Facultad de Periodismo a La Laguna, Tenerife. Dopo l’esperienza lavorativa nella onderia artistica L’Arte a Pietrasanta e nel Laboratorio di Carnevale e Scenografia di Arnaldo Galli a Viareggio, si dedica completamente alla scultura. Oggi gestisce Laboratorio21, officina artistica a Viareggio, città dove vive e lavora. carlogalliarts@gmail.com

Bruno Larini - Innesto Lirico, 2012, proiezione da tv satellitare
Conosciuto come artista atipico e anticonformista, sperimentatore di nuovi linguaggi artistici. Le sue opere sono icone enigmatiche e simboliche. Bruno Larini ha all’attivo numerose mostre collettive e personali nelle principali capitali del mondo: New York, Londra, Parigi, Vienna, Lisbona, Roma, Milano ecc. Vincitore nel 2000 con il corto Sentinella del Premio Arte Mondadori come miglior video. Nel 2006 con La Fabbrica vince al Bizzarrofilmfestival il premio per la migliore realizzazione tecnica. Partecipa nel Padiglione Tibet e nel Padiglione Italia alla 54° Esposizione internazionale d'Arte di Venezia. info@brunolarini.it

Playnucleoperativociboproiettato - Playnucleoperativociboproiettato, 2012, performance
Contenitore performativo contenente artefici operosi contenuto in Bau accolto nella Gamc. L’installazione, in cui alcune persone siedono a tavola, sarà situata in luogo oscuro, “Caravaggesco”. Una nuda lampadina, calata al centro del tavolo, illuminerà la scena proiettando intorno le ombre. Contenuti nel “Buon Museo”, che ama e nutre i propri “figli-alimenti d’arte”, i cenobiti converseranno piacevolmente consumando un frugale pasto a base di zuppa di verdure, riso, vino rosso. micrq@katamail.com

Tatiana Villani - 2012, 2012, videoproiezione
2012: Video-ritratto di un gruppo di persone che sono venute da noi dopo essere fuggite all'orrore della guerra, l'ultima guerra con la Libia. Documento di un passaggio che speriamo e pensiamo porti a breve ad una nuova vita e sistemazione.
Nata a Bergamo nel 1974, Tatiana Villani cresce e si forma in vari ambienti geografici. Sin da piccola è a contatto con molte culture e persone. Per il suo lavoro si avvale di diversi medium (pittura, fotografia, installazione, video) e tratta tematiche inerenti all'uomo e al suo rapporto con l'ambiente. Attualmente è assorbita da studi e progetti legati alla rivitalizzazione e alla riprogettazione dell'ambiente sia fisico che culturale della città contemporanea. tatiana_villani@yahoo.it




Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list